Dott. Ramon Boninsegna

È nato a Brescia il 22.10.1977. Si laurea col massimo dei voti e lode nel 2002 in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Brescia e si abilita alla professione di Odontoiatra nella sessione autunnale del 2002.  Si specializza col massimo dei voti e lode nel 2008 in Chirurgia Odontostomatologica presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano discutendo la tesi dal titolo “Utilizzo di osso omologo fresco congelato (FFB) nella correzione dei difetti ossei mascellari”, relatore il Chiar.mo Prof. F. Santoro, correlatore il Chiar.mo Prof. A. E. Borgonovo. Consegue nel 2012 il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Morfologiche presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano (Sede consorziata: Brescia – Dir. Prof. Rita Rezzani) discutendo la tesi dal titolo “La rigenerazione ossea dopo inserimento di alloinnesti: ruolo della vascolarizzazione”, tutor il Chiar.mo Prof. L.F. Rodella.

Svolge attività libero professionale occupandosi di chirurgia odontostomatologica. Dal 2008 presta servizio presso l’ Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale dell’Istituto Clinico San Rocco di Franciacorta (ICSR-GSD), Ome (BS) (Dir. Prof. G. Gastaldi), dove svolge l’attività di referente per la chirurgia orale, dedicandosi particolarmente alla chirurgia ricostruttiva preprotesica, implantare e parodontale. Svolge inoltre attività di ricerca, occupandosi dell’osteointegrazione e della rigenerazione ossea presso il Laboratorio di Rigenerazione dei Tessuti ed Organi della Sezione di Anatomia, dell’Università degli Studi di Brescia (Prof. L.F. Rodella, Prof. R. Rezzani). Socio fondatore della Società Italiana Specializzati in Chirurgia Odontostomatologica e Orale (SISCOO); socio fondatore della Società Italiana Studio Dolore Orofacciale (SISDO). E’ co-autore di oltre 20 pubblicazioni in extenso su riviste scientifiche nazionali ed internazionali; e relazioni a congressi nazionali e internazionali.